Slider

La Psicologia Cinica

 
È una delle principali branche teorico-applicative della Psicologia, che integra lo studio scientifico, la comprensione, la prevenzione e l’intervento nelle problematiche psicologiche e relazionali (a livello individuale, familiare e gruppale), comprendendo anche la promozione del benessere psicosociale e la gestione di molte forme di psicopatologia.
 
Si propone di approfondire la conoscenza e l’utilizzo degli strumenti teorici e metodologici necessari per l’intervento psicologico clinico, la ricerca e l’intervento psicosociale.
 
Mira a soddisfare le richieste che provengono da diversi contesti professionali e organizzativi e in particolare dai servizi clinici, medico-psicologici, sociali, educativo-scolastici e dagli enti locali.
 
Si rivolge all’ascolto della sofferenza psichica, alla comprensione del paziente e della relazione clinica e interpersonale, contemplando l’importanza dell’interazione tra l’individuo e il sociale, mirando ad un intervento a più livelli: individuale, sociale e organizzativo..Continua a leggere
 
Ha come obiettivo principale l’attenta analisi psicosociale dei bisogni individuali e collettivi, permettendo la lettura dei processi tra aspetti individuali e aspetti socio-contestuali.
 
(Guarda cosa propongo)

La psicoterapia

 
La PSICOTERAPIA (“cura dell’anima”) utilizza strumenti psicologici (quali ad esempio il colloquio, l’analisi interiore, il confronto e la relazione), nella finalità di promuovere un cambiamento nei processi psicologici dai quali dipende il MALESSERE o lo STILE DI VITA inadeguato.
 
È una pratica terapeutica della psicologia clinica e della psichiatria, ad opera di uno Psicoterapeuta (psicologo o medico, adeguatamente specializzato), che si occupa della cura di DISTURBI PSICOPATOLOGICI di natura ed entità diversa..Continua a leggere
 
Si avvale di tecniche applicative che tendono a differenziarsi sulla base dei diversi orientamenti (come ad esempio la Psicoterapia Psicodinamica, la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale, La Psicoterapia Adleriana, la Psicoterapia Sistemico – Relazionale, etc..)
 
L’orientamento teorico/metodologico su cui poggiano i Percorsi di Psicoterapia che propongo trae origine dalla “PSICOTERAPIA INDIVIDUALE” di Alfred Adler, che a livello internazionale viene ricondotta tra le “psicologie del profondo“.
 
Secondo questo orientamento, il comportamento umano è l’espressione di un “PROGETTO DI VITA”, solo in parte cosciente, orientato al superamento di un personale “SENTIMENTO DI INFERIORITÀ” (universale e comune a tutti gli uomini) attraverso il perseguimento di METE (più o meno fittizie e finzionali) che portino ad una condizione di maggiore stabilità e sicurezza..Continua a leggere
 
Elemento centrale della Psicoterapia Adleriana è la ricostruzione dello SCHEMA APPERCETTIVO PERSONALE, attraverso cui la persona ha costruito il proprio STILE DI VITA: la comprensione degli errori interpretativi consente la formulazione di un nuovo progetto, più aderente alla realtà e più efficace nella realizzazione degli obiettivi.
 
Al termine della psicoterapia, il soggetto avrà acquisito, oltre ad una conoscenza maggiore di sé e delle proprie istanze, anche un criterio per prevedere e prevenire ulteriori errori: in tal senso l’esperienza psicoterapeutica diviene anche formativa ed EMOTIVAMENTE CORRETTIVA.
 
(Guarda cosa propongo)

In Conclusione..

 
L’unicità e l’irripetibilità di ogni “stile di vita” fa sì che il “trattamento” di ciascun individuo preveda un certo grado di “personalizzazione“.
 
La coppia creativa, costituita dal Terapeuta e dal Paziente, pur nel rispetto delle indicazioni metodologiche, decreterà, per ciascun caso, le regole dell’accordo terapeutico e le modalità dell’interazione più funzionale per aiutare quella specifica PERSONA, in quello specifico MOMENTO con quella specifica DIFFICOLTÀ.
In ogni caso..
NEVER BACK DOWN!