Slider

Cosa vuol dire Crescita personale?

 
Non è semplice spiegare perché qualcuno dovrebbe decidere di voler intraprendere un percorso di CRESCITA PERSONALE, ma poi cosa vuol dire?
 
Partiamo da una “descrizione contraria”, cioè prima di dire in cosa consista questo percorso di crescita personale, togliamoci ogni dubbio e mettiamo ben in chiaro cosa non è:
 
NON È un percorso di Analisi Personale
NON È un percorso di Psicoterapia,
NON È un percorso di Sostegno Psicologico.
 
E quindi cos’è?
 
Vi è mai capitato di sentirvi insoddisfatti? Di lamentarvi del fatto che le cose non vanno come vorreste e di dare la colpa a questo o quell’altro motivo?
 
A volte abbiamo davvero ragione a lamentarci, perché ci sono aspetti che non possiamo realmente gestire e controllare (e questo va comunque accettato), ma nella maggior parte dei casi forse siamo noi a non fare davvero tutto, non mettendoci davvero in gioco..in genere per paura dei cambiamenti.
 
Ecco, un percorso di CRESCITA PERSONALE consiste proprio in questo: uscire dalla propria “zona di CONFORT” per mettersi in “gioco” e sviluppare le proprie potenzialità.
 
Quali sono gli aspetti FONDAMENTALI e NECESSARI per iniziare:
Avere Consapevolezza: non si può cambiare qualcosa che non va se non siamo consapevoli che c’è qualcosa che non va
Decisione Personale e Volontaria: intraprendere un percorso di questo tipo deve necessariamente essere una decisione personale, non perché qualcuno ve lo consiglia o vi obbliga
Motivazione al cambiamento: uscire dalla propria Zona di Confort può mettere in discussione alcuni nostri “schemi mentali”, bisogna essere pronti ad accettare di mettere in discussione ciò che per molto tempo abbiamo ritenuto affidabile e sicuro
Disponibilità a Mettersi alla Prova: in alcune circostanze la “Pratica” è molto più utile della “Teoria”, quindi bisogna essere disposti a “Fare” cose nuove, oltre che a “Immaginare” di farle.
 

Cos’è che ci può ostacolare?

 
Ciò che può rallentare/ostacolare/impedire ciascuno di noi nel PROCESSO di crescita e cambiamento sono sostanzialmente 2 fattori:
La Paura
Le Scuse

 
Sia la Paura che le Scuse hanno 2 funzioni specifiche: evitare di confrontarci con le situazioni nuove (paura), darci un senso di sicurezza illusorio legato al fatto che DOMANI, POI e DOPO saranno i momenti migliori per iniziare (scuse).
 
Questi 2 fattori risultano particolarmente ostici da superare perché “colludono” con le fisiologiche difficoltà di un percorso di crescita e cambiamento: CAMBIARE e CRESCERE non consiste in un percorso lineare, ma in un continuo “sali scendi”, in cui SUCCESSI, periodi di STALLO e INSUCCESSI si alternano.
 
Trovare delle difficoltà non solo è utile, ma è anche auspicabile in un percorso di crescita e cambiamento, perché indica che si stanno veramente mettendo in discussione alcuni aspetti “collaudati” del proprio APPROCCIO alla VITA a favore di nuovi.
 

In Conclusione..

 
Può capitare di non essere soddisfatti e voler migliorare alcuni aspetti della propria vita o del proprio APPROCCIO alla vita, in genere impariamo da soli, attraverso l’ESPERIENZA, a mettere in discussione quello che non va e metterci in gioco per cambiarlo.
 
Per crescere e migliorarsi non ci sono “segreti” o “formule magiche”, a volte ci serve semplicemente una “piccola spinta”, o la presenza di qualcuno che ci possa accompagnare in questo percorso, che ci faccia un po’ da “GRILLO PARLANTE” e ci aiuti a credere un po’ di più in noi stessi (Guarda cosa propongo)
In ogni caso..
NEVER BACK DOWN!